Discussion:
Lombrichi e prato
(troppo vecchio per rispondere)
didy
2007-01-01 18:17:56 UTC
Vorrei sottoporvi un piccolo problema che ha avuto parte del prato la
stagione scorsa fin dalla fine dell'estate: quest'anno per la prima volta,
in alcune zone, probabilmente dove il terriccio rimaneva umido più a lungo,
i lombrichi, suppongo si tratti di loro, creavano numerosi mucchietti di
terriccio che ci davano a loro volta problemi nello sfalcio: in pratica
l'erba rimaneva tutta impiastricciata di fango e marciva. L'unica era
ripulire il prato con un rastrello, prima del taglio. Lavoro abbastanza
lungo, visto che la superficie è molto grande.
C'è modo di ovviare l'inconveniente? Potrebbe essere il tipo di
fertilizzante che induce 'sta cosa?
Mi è stato parlato di una specie di veleno in granulato da spargere, con cui
i lombrichi cmq dovrebbero entrare in contatto. A dire il vero preferirei
prevenire la loro invasione piuttosto... Cosa posso fare?

Grazie e a tutti buon proseguimento

didy
outspam
2007-01-02 10:14:20 UTC
il lombrico è un animale del tutto naturale e non mangia l'erba o vegetali
come lumache , chiocciole ecc...

dunque il lombrico mangia e espelle la terra e dunque è il primissimo
depuratore e concimatore

è indispensabile al terreno e se ne hai in abbondanza ritieniti fortunato ad
avere un giardino cosi


http://www.anisn.it/scuola/100animali/lombrico/index.htm
Post by didy
Vorrei sottoporvi un piccolo problema che ha avuto parte del prato la
stagione scorsa fin dalla fine dell'estate: quest'anno per la prima volta,
in alcune zone, probabilmente dove il terriccio rimaneva umido più a
lungo, i lombrichi, suppongo si tratti di loro, creavano numerosi
in pratica l'erba rimaneva tutta impiastricciata di fango e marciva.
L'unica era ripulire il prato con un rastrello, prima del taglio. Lavoro
abbastanza lungo, visto che la superficie è molto grande.
C'è modo di ovviare l'inconveniente? Potrebbe essere il tipo di
fertilizzante che induce 'sta cosa?
Mi è stato parlato di una specie di veleno in granulato da spargere, con
cui i lombrichi cmq dovrebbero entrare in contatto. A dire il vero
preferirei prevenire la loro invasione piuttosto... Cosa posso fare?
Grazie e a tutti buon proseguimento
didy
didy
2007-01-02 10:45:51 UTC
Post by outspam
il lombrico è un animale del tutto naturale e non mangia l'erba o vegetali
come lumache , chiocciole ecc...
dunque il lombrico mangia e espelle la terra e dunque è il primissimo
depuratore e concimatore
è indispensabile al terreno e se ne hai in abbondanza ritieniti fortunato
ad avere un giardino cosi
http://www.anisn.it/scuola/100animali/lombrico/index.htm
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.

didy

didy
a***@yahoo.it
2007-01-02 11:42:55 UTC
Post by didy
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.
La tua arroganza dispiace. Abbondanza di lombrichi per gli appassionati
di giardinaggio *è* fortuna.

Da:
http://it.wikipedia.org/wiki/Ecosistema

"Un ecosistema è in equilibrio quando la catena del ciclo alimentare
si chiude e quando le innumerevoli e multiformi relazioni fra gli
organismi viventi (come il parassitismo, simbiosi, commensalismo)
funzionano in modo da regolare il delicato meccanismo di un ecosistema
all'interno dell'ecoregione."

Ammazzando i lombrichi spezzerai il ciclo, (talpe, merli, galline
finanche, si nutrono di lombrichi), rimediri allora alle conseguenze
con altra chimica ed innescherai il ciclo della seconda natura.

Che necessità hai di tenere 5'000mq di prato curatissimo? Hai un campo
da golf?
Scusa le domande retoriche.
Post by didy
didy
Christian
didy
2007-01-02 13:18:36 UTC
<***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:***@h40g2000cwb.googlegroups.com...


La tua arroganza dispiace. Abbondanza di lombrichi per gli appassionati
di giardinaggio *è* fortuna.

non è arroganza, è senso pratico. Ti assicuro che una superficie resa
viscida dal terriccio dei ns pur amati lombrichi non è il massimo.


Ammazzando i lombrichi spezzerai il ciclo, (talpe, merli, galline
finanche, si nutrono di lombrichi), rimediri allora alle conseguenze
con altra chimica ed innescherai il ciclo della seconda natura.

Non metterla così tragica... Semmai si tratterebbe di un intervento una
tantum mirato solo nelle zone fortemente infestate. E i lombrichi dovrebbero
proprio entrare in contatto diretto con il prodotto

Che necessità hai di tenere 5'000mq di prato curatissimo? Hai un campo
da golf?
Scusa le domande retoriche.

Christian

Non trovo retoriche le tue domande, ma normali per chi non ha un prato così
ampio e ci ha speso un mucchio di soldi per allestirlo. Per non parlare
delle cure continue di cui necessita. Ma il mio tempo non ha prezzo eppoi è
una soddisfazione vedere che l'impiego del proprio tempo libero concorre al
mantenimento di un bel prato: quando ci cammino sopra, lo sento bello
consistente, come una moquette. Davvero un sogno... : )

Oltre a ciò ti posso assicurare che lasciando correre questo e quello perchè
'tanto non è un campo da golf', nel giro di poco il manto erboso diventa
incolto, preda di infestanti di ogni genere che alla fine la spuntano
sull'erba coltivata, trasformando il prato in campo.
C'è chi è appassionato di rose e fa di tutto perchè crescano bene, libere da
malattie e parassiti. Io sono appassionata di fili d'erba e desidero avere
un bel prato di sola erba, sano e rigoglioso.

: )

didy
a***@yahoo.it
2007-01-02 20:20:20 UTC
Post by didy
non è arroganza, è senso pratico. Ti assicuro che una superficie resa
viscida dal terriccio dei ns pur amati lombrichi non è il massimo.
Punti di vista.
Post by didy
Non metterla così tragica... Semmai si tratterebbe di un intervento una
tantum mirato solo nelle zone fortemente infestate. E i lombrichi dovrebbero
proprio entrare in contatto diretto con il prodotto
Se vale ciò che scrivi dopo, cioè che il lassismo porta al degrado,
le conclusioni sono ovvie.
Post by didy
Non trovo retoriche le tue domande, ma normali per chi non ha un prato così
ampio
Sono invece retoriche per due motivi.
Primo è che conoscevo già la tua risposta, so e sappiamo che non hai
un campo da golf e che il prato lo tieni così perché lo "vuoi" così.
Secondo, insieme alla mia compagna *curo* un prato di 2'000mq.
Post by didy
e ci ha speso un mucchio di soldi per allestirlo.
Questo è un problema di volontà di potenza, per forzare qualcosa ad
esser altro da ciò che è serve la "forza". Che può assumere anche
l'aspetto dei soldi.
Post by didy
Per non parlare
delle cure continue di cui necessita. Ma il mio tempo non ha prezzo eppoi è
una soddisfazione vedere che l'impiego del proprio tempo libero concorre al
mantenimento di un bel prato: quando ci cammino sopra, lo sento bello
consistente, come una moquette. Davvero un sogno... : )
Un incubo? :-)

Non arrabbiarti, anch'io ho avuto quel sogno e quando la mia compagna
mi sfotteva perché "piantavo erba" ci rimanvo parecchio male. Poi ho
capito, non la verità, ma il piacere di scoprire. Ho comprato il
Pignatti, alcuni testi della edagricole ed ho iniziato a riconoscere
tra le "infestanti" la loro naturale "spontaneità". Bellezza
distillata ai nostri occhi.
Post by didy
Oltre a ciò ti posso assicurare che lasciando correre questo e quello perchè
'tanto non è un campo da golf', nel giro di poco il manto erboso diventa
incolto, preda di infestanti di ogni genere che alla fine la spuntano
sull'erba coltivata, trasformando il prato in campo.
Trasformando la moquettes in prato! :-)

Le "infestanti" sono in realtà "spontaneee" che riconquistano il
terreno a loro sottratto con la forza.
Post by didy
C'è chi è appassionato di rose e fa di tutto perchè crescano bene, libere da
malattie e parassiti.
Io sono appassionato di rose e le lascio crescere (più di trenta
piante differenti - varietà antiche, botaniche e qualche ibrido
moderno) nel mio giardinetto in montagna senza l'ausilio di alcuna
sostanza che non sia letame. Oidio e ruggine, afidi e bruchi: nessun
problema, continuano a fiorire, bellissime :-)
Non lo aggiorno da tempo ma qui si vede qualcosa:
http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/christian_nanti/my_photos
Post by didy
Io sono appassionata di fili d'erba e desidero avere
un bel prato di sola erba, sano e rigoglioso.
Buona guerra allora! :-)
Post by didy
: )
didy
Saluti,
Christian
a***@yahoo.it
2007-01-02 20:49:02 UTC
Ad esempio questa:
http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/christian_nanti/detail?.dir=880f&.dnm=Loading Image...&.src=ph

La pianta era sempre colpita da oidio e dagli afidi (si vedono entrambi
nella foto), ma, caspita, che bella la decadenza dei fiori
dell'Albertine! Ora, perché troppo invadente, è stata trasferita
altrove.

Saluti,
Christian
MaC
2007-01-03 10:13:12 UTC
Post by a***@yahoo.it
Ho comprato il
Pignatti, alcuni testi della edagricole
Puoi darci qualche titolo?

Grazie
--
Matteo
Prov. MI Ovest
Il sito di it.hobby.giardinaggio: http://www.i-h-g.it
a***@yahoo.it
2007-01-04 18:21:45 UTC
Christian
2007-01-05 21:26:35 UTC
Dimenticavo:

"il nuovo giardino ecologico" S. Buczacki - Muzzio
MaC
2007-01-08 09:04:11 UTC
Sì, anche se son libri già citati in passato e non esclusivamente
ed.ag.
Mi sono sfuggiti :-)

Grazie dei titoli, non vedo il Pignatti...
--
Matteo
Prov. MI Ovest
Il sito di it.hobby.giardinaggio: http://www.i-h-g.it
a***@yahoo.it
2007-01-08 20:15:23 UTC
Post by MaC
Grazie dei titoli, non vedo il Pignatti...
Flora d'Italia
Pignatti Sandro
ISBN 88-506-2449-2
Formato 21x29,7
Confezione rilegato con cofanetto
Illustrazioni 11700 disegni
Pagine 2324

http://www.edagricole.it/libri_dettaglio.asp?titolo=&autori=pignatti&isbn=&codice=&libera=&libri_id=36
outspam
2007-01-03 21:17:31 UTC
<***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:***@n51g2000cwc.googlegroups.com...


Non lo aggiorno da tempo ma qui si vede qualcosa:
http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/christian_nanti/my_photos

Saluti,
Christian


che bel posto

ci farai un agriturismo ?

se sei in Toscana ci scappa una fiorentina !!!
a***@yahoo.it
2007-01-04 18:45:37 UTC
Clepy
2007-01-02 11:51:15 UTC
Post by didy
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.
Davvero si tratta di un sintomo di salute del tuo immenso giardino!!
Che culo, 5000mq... Sapessi cosa darebbero alcuni di noi per averne
altrettanti:-))
Non potresti risolvere il problema mantenendo il manto erboso ad un
altezza maggiore?

Ciao

Clepy
peul
2007-01-02 12:17:42 UTC
Post by Clepy
Post by didy
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.
Davvero si tratta di un sintomo di salute del tuo immenso giardino!!
infatti, pensa che esistono addirittura indici ecologici per valutare la
fertilità
che si basano sul numero di lombrichi presenti!
Post by Clepy
Non potresti risolvere il problema mantenendo il manto erboso ad un
altezza maggiore?
alza il taglio, taglia solo a prato asciutto, vai piano senza sgommare
e riduci al minimo le manovre ;-)

se possibile sgonfia un po' le gomme

i lombrichi fanno un doppio lavoro molto accurato: drenaggio e top dressing
senza contare i riflessi sulla fertilità fisica

potresti risolvere con le talpe ;-)
ma avresti altri problemi

se ci sono zone umide troppo massacrate prova così:
tondino di ferro dell'8 o del 12 infisso nel terreno, bottiglia di plastica
vuota rovesciata sopra
tre o quatto aggeggi così, le vibrazioni prodotte dalla bottiglia che si
muove per il vento potrebbero allontanare i lombrichi

funzionerà? non so, ma i lombrichi hanno molta paura delle vibrazioni che
indicano loro predatori in avvicinamento

esempio da pescatore: pianta la vanga in un terreno ricco di escrementi di
lombrichi e falla oscillare velocemente avanti-indietro: verdai i lombrichi
uscire di corsa dalla superficie el terreno pronti per essere raccolti nel
tuo barattolo ;-)

non disperare, i lombrichi indicano che tutto va molto bene ;-)

ciao
peul





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
didy
2007-01-02 13:07:22 UTC
Post by peul
alza il taglio, taglia solo a prato asciutto, vai piano senza sgommare
e riduci al minimo le manovre ;-)
sembra facile, ma vi assicuro che non lo è. Alzare il taglio temo
comprometta la crescita dell'erba favorando magari l'espandersi delle
infestanti. E pur andando piano, - la velocità per tagliare in fretta non va
bene, a mio avviso - il problema rimane perchè i mucchietti ci sono cmq. E
davvero molto numerosi. Altrimenti non sarebbe un problema, per qualche
lombrico. Il fatto è che seppelliscono l'erba, che se non viene ripulita
marcisce, lasciando posto ancora una volta, alle infestanti. Che d'inverno
hanno l'abitudine di seccare lasciando antiestetiche chiazze
Post by peul
se possibile sgonfia un po' le gomme
per quanto sgonfie, i mu cchietti vengono schiacciati con le conseguenze di
cui sopra....
Post by peul
i lombrichi fanno un doppio lavoro molto accurato: drenaggio e top dressing
senza contare i riflessi sulla fertilità fisica
questo è risaputo, però il troppo stroppia sempre.
Post by peul
potresti risolvere con le talpe ;-)
ma avresti altri problemi
già: supermucchi di terra > ; )
Post by peul
non disperare, i lombrichi indicano che tutto va molto bene ;-)
ma lo so, però tutto 'sto lombricamento alla fine andrà a discapito
dell'erba stessa, a mio avviso.
Post by peul
ciao
peul
Grazie : )

didy
peul
2007-01-02 19:22:49 UTC
Post by didy
Post by peul
alza il taglio, taglia solo a prato asciutto, vai piano senza sgommare
e riduci al minimo le manovre ;-)
sembra facile, ma vi assicuro che non lo è. Alzare il taglio temo
comprometta la crescita dell'erba favorando magari l'espandersi delle
infestanti. E pur andando piano, - la velocità per tagliare in fretta non va
bene, a mio avviso - il problema rimane perchè i mucchietti ci sono cmq. E
davvero molto numerosi. Altrimenti non sarebbe un problema, per qualche
lombrico. Il fatto è che seppelliscono l'erba, che se non viene ripulita
marcisce, lasciando posto ancora una volta, alle infestanti. Che d'inverno
hanno l'abitudine di seccare lasciando antiestetiche chiazze
ma tagli anche in questa stagione?
spesso? quanto alto?

in questa stagione, se devi tagliare, alza pure senza paura, in primavera
l'abbasserai di nuovo
il tuo prato ringrazierà
Post by didy
ma lo so, però tutto 'sto lombricamento alla fine andrà a discapito
dell'erba stessa, a mio avviso.
in ogni casi evita prodotti chimici (non ne esistono nemmeno autorizzati
allo scopo sui tappeti erbosi), magari compra qualche gallina, faraona o
tacchinella

;-)

ciao
peul




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Refolo
2007-01-02 19:33:10 UTC
On Tue, 02 Jan 2007 13:07:22 GMT, "didy" <***@lycos.it> wrote:

Didy, scusami, non voglio offendere ma ho paura che devi decidere se
vuoi un bel prato sano oppure una moquette.

Il prato perfetto e' imperfetto, se capisci cosa intendo.
outspam
2007-01-03 21:15:10 UTC
Post by didy
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
2 - 3 volte al dì ?
Post by didy
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
monticelli ? alti quanto 10 cm ?

irrorando con un getto d'acqua la terra " rielaborata" dal lombrico che è
come crema

si scioglie subito con acqua , concimando il prato
Post by didy
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.
è sempre fortuna , anche perche un po se l'erba che hai è bella verde e
rigogliosa

non è solo merito dei concimi ..... ma anche chi si vive e lavora sotto
Kurt Fleißig
2007-01-10 20:07:59 UTC
"didy" <***@lycos.it> ha scritto nel messaggio news:zJqmh.97075$***@twister2.libero.it...
....
Post by didy
ti invito a sfalciare 2-3 volte con trattorino e tosaerba, previa ripulitura
con rastrello dei monticelli di terriccio sparsi belli numerosi qui e là,
una superficie a tratti scoscesa di oltre 5000mq. Poi mi dirai se
l'abbondanza di lombrichi è da riternersi una fortuna.
....

Non ho mai visto dei monticelli di terriccio creati da lombrichi in una vita
che abito in campagna!

Casomai si tratta di affioramenti di gallerie di talpe.

I lombrichi sono sempre stai una vera benedizione per l'agricoltura, tant'è
che i compostori sono normalmente a base reticolare larga proprio per farli
risalire verso l'alto a bonificare del tutto l'umido in essi contenuto per
farlo trasformare prima possibile in humus.

Le radici devono respirare e se la terra è troppo compatta i lombrichi la
fendono in profondità con una miriade di sottili canalicoli che portano +
ossigeno alle radici e più vie per la loro espansione ramificata verso zone
+ facilmente percorribili.

Dio benedica i lombrichi!
Efrem
2007-01-03 08:34:42 UTC
Post by didy
Vorrei sottoporvi un piccolo problema che ha avuto parte del prato la
stagione scorsa fin dalla fine dell'estate: quest'anno per la prima volta,
in alcune zone, probabilmente dove il terriccio rimaneva umido più a lungo,
i lombrichi, suppongo si tratti di loro, creavano numerosi mucchietti di
terriccio che ci davano a loro volta problemi nello sfalcio: in pratica
l'erba rimaneva tutta impiastricciata di fango e marciva.
e se tu provassi rendere + drenante il terreno umido maggiormente
interessato da quello che ritieni essere un problema)

operazioni atte a tal fine potrebbero essere : carotature, vertidrain
(che se non sbaglio è lo stesso della forconatura), creazione di
alcuni pozzetti da riempire di sabbia e ricoprire di terriccio, creare
un vero e proprio sistema di drenaggio a trincee USGA o altri

può essere che in un ambiente meno umido i lombrichi si sentano meno a
loro agio sloggiando altrove.
puzziker
2007-01-09 12:39:41 UTC
Post by Efrem
Post by didy
Vorrei sottoporvi un piccolo problema che ha avuto parte del prato la
stagione scorsa fin dalla fine dell'estate: quest'anno per la prima volta,
in alcune zone, probabilmente dove il terriccio rimaneva umido più a lungo,
i lombrichi, suppongo si tratti di loro, creavano numerosi mucchietti di
terriccio che ci davano a loro volta problemi nello sfalcio: in pratica
l'erba rimaneva tutta impiastricciata di fango e marciva.
e se tu provassi rendere + drenante il terreno umido maggiormente
interessato da quello che ritieni essere un problema)
può essere che in un ambiente meno umido i lombrichi si sentano meno a
loro agio sloggiando altrove.
concordo, in condizioni di drenaggio normale i mucchietti non creano
questi problemi ed anzi migliorano di molto il substrato.
oltretutto mi pare che didy lamenti che il problema sia maggiore nelle
zone più umide, cosa che dovrebbe portarla a correre ai ripari
(altrimenti alla prima stagione eccezionalmente umida quello dei
lombrichi sarà l'ultimo dei suoi problemi).
non entro del merito della discussione moquettona sì/ moquettona no
(ad ognuno la scelta dell'arredo di casa sua), ma se si gradisce una
tale estensione di tappeto erboso non si puo' ignorare il fatto che il
prato necessita di un buon nutrimento oltre che di ottimo drenaggio. e
i lombrichi questo fanno, tra l'altro, per cui non mi sognerei mai di
eliminarli!

ciao :)
puzziker
2007-01-09 12:42:37 UTC
Post by puzziker
prato necessita di un buon nutrimento oltre che di ottimo drenaggio. e
i lombrichi questo fanno, tra l'altro, per cui non mi sognerei mai di
eliminarli!
errata corrige: ovviamente i lombrichi non drenano alcunchè (sic), ma
decisamente migliorano la struttura del terreno.

sorry :)
didy
2007-01-09 17:24:44 UTC
se in qs giorni vi fischiano le orecchie, sono io che vi penso mentre giro
per il giardino ; )
Pur consapevole dell'utilità di qs animaletti - quando li vedo fuori terra,
tipo sull'asfalto o sulla pavimentazione esterna (ma come fanno ad arrivare
lì?) li rimetto sempre all'umido, sulla terra - preferirei che limitassero i
loro benefici scavi all'orto...
Non avete idea dell'impressione faccia vedere decine di mucchietti di terra
per quanto ben drenata alti 10 cm larghi 6/8 e distanziati dai 10 ai 15 cm
fra di loro. Il prato in tanti punti sembra un residence. Capisco tutto, ma
m'immagino in primavera, quando avrò da passare il tosaerba e il
decespugliatore lungo i margini che delimitano le aiole... ce ne sono anche
lì. Mi ci vorrà un'ora per ripulire tutto il terriccio che s'aggiungerà alle
circa 6 di taglio....Capite che vorrei cercare di prevenire/limitare
perlomeno il problema?

: )

didy
Vax Headroom
2007-01-09 18:20:12 UTC
Interfacciandosi alla mia unita' neurale, didy disse:

[cut]
Post by didy
Non avete idea dell'impressione faccia vedere decine di mucchietti di
terra per quanto ben drenata alti 10 cm larghi 6/8 e distanziati dai 10 ai
15 cm fra di loro.
[cut]

Ammazza !!! Altro che lombrichi, questi sono i vermoni di Arrakis !!! Per
mandarli via ti consiglio di chiamare Muad'dib !!!
--
| Comm'e` triste e comm'e` amaro
\|/ ____ \|/ \ ||_| | sta assettato a gguarda`,
"@'/ ,. \`@" \|| | | tutt''e cose, tutt''e parole
/_| \__/ |_\ Vax Headroom | ca niente ponno fa`...
\__U_/ | Pino Daniele
Stefano
2007-01-09 19:09:15 UTC
Post by didy
Non avete idea dell'impressione faccia vedere decine di mucchietti di terra
per quanto ben drenata alti 10 cm larghi 6/8 e distanziati dai 10 ai 15 cm
fra di loro. Il prato in tanti punti sembra un residence. Capisco tutto, ma
Fatti da lombrichi? Sicura non siano talpe ? ed i lombrichi un
"sottoprodotto" ?
puzziker
2007-01-09 21:34:53 UTC
Post by didy
se in qs giorni vi fischiano le orecchie, sono io che vi penso mentre giro
per il giardino ; )
eheh, galeotto fu il lombrico! :)
Post by didy
Non avete idea dell'impressione faccia vedere decine di mucchietti di terra
per quanto ben drenata alti 10 cm larghi 6/8 e distanziati dai 10 ai 15 cm
fra di loro.
i casi sono due, o hai un senso delle dimensioni paragonabili a quello
dei pescatori o ti ritrovi coi vermoni di dune! :D
Post by didy
Il prato in tanti punti sembra un residence. Capisco tutto, ma
m'immagino in primavera, quando avrò da passare il tosaerba e il
decespugliatore lungo i margini che delimitano le aiole... ce ne sono anche
lì.
guarda, se puo' esserti di parziale consolazione l'attività delle
bestiaccine non è così alacre in tutte le stagioni.
come dicevo altrove prova a drenare meglio le zone più umide (a tutto
vantaggio anche dell'erba) con sabbia se basta o creando scarichi
sotterranei con ghiaia. così facendo, tra l'altro, se vedrai di aver
fatto un disastro spiaccicando i mucchi potrai risolvere nei punti più
critici potrai sciogliere il paciocco semplicemente innaffiando.

puoi anche alzare leggermente l'altezza del taglio (magari una volta
sì ed una no, se sfalci spesso): non avrai lo spiaccicamento totale
dei cumuli ma probabilmente li spianerai un po' risolvendo il problema
per il taglio successivo.
Post by didy
Mi ci vorrà un'ora per ripulire tutto il terriccio che s'aggiungerà alle
circa 6 di taglio....Capite che vorrei cercare di prevenire/limitare
perlomeno il problema?
capisco eccome, ma imho eliminarlo completamente ne comporterebbe
altri peggiori.

ciao :)
didy
2007-01-10 08:20:09 UTC
Post by puzziker
i casi sono due, o hai un senso delle dimensioni paragonabili a quello
dei pescatori o ti ritrovi coi vermoni di dune! :D
dopo verifico col metro/centimetro : ) Cmq 10 cm non è che siano chissà
quanti... Le motte delle talpe arrivano anche a 30
Post by puzziker
guarda, se puo' esserti di parziale consolazione l'attività delle
bestiaccine non è così alacre in tutte le stagioni.
come dicevo altrove prova a drenare meglio le zone più umide (a tutto
vantaggio anche dell'erba) con sabbia se basta o creando scarichi
sotterranei con ghiaia. così facendo,
ma sai che significa? Dovrei 'rielaborare' il prato in numerosi punti... mi
vien male al solo pensiero 8 [

tra l'altro, se vedrai di aver
Post by puzziker
fatto un disastro spiaccicando i mucchi potrai risolvere nei punti più
critici potrai sciogliere il paciocco semplicemente innaffiando.
altro lavoraccio che andrebbe a scapito dell'erba. Piuttosto sarebbe meglio
spazzolarlo prima dello sfalcio, allora...
Post by puzziker
puoi anche alzare leggermente l'altezza del taglio (magari una volta
sì ed una no, se sfalci spesso): non avrai lo spiaccicamento totale
dei cumuli ma probabilmente li spianerai un po' risolvendo il problema
per il taglio successivo.
anche questa soluzione va a scapito dell'erba: tagliando spesso il prato è
bello compatto. Diversamente farebbero capolino alcune infestanti che non
tollerano lo sfalcio continuo
Post by puzziker
capisco eccome, ma imho eliminarlo completamente ne comporterebbe
altri peggiori.
completamente no, si tratterrà solo di limitarlo. Mi sta bene un mucchietto
qui e là, ma non interi villaggi ; )

ciao : )

didy
peul
2007-01-10 11:27:35 UTC
Post by didy
altro lavoraccio che andrebbe a scapito dell'erba. Piuttosto sarebbe meglio
spazzolarlo prima dello sfalcio, allora...
Guarda qua:
Loading Image...

è la foto del fronte di un trattorino per il taglio dell'erba in un campo da
golf

lame elicoidali per tagliare basso e spazzolone sul fronte per sollevare
l'erba e "spianare"
eventuali asperità

potremmo trovare il modo di copiare l'dea e piazzare un qualcosa di simile
sul fronte del tuo trattorino?

altrimenti potresti cercare un erpice a rete/rete livellante da usare al
traino a fine inverno...
in questo modo i lombrichi contribuirebbero al top dressing

ciao
peul

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Fabbrogiovanni
2007-01-10 12:37:45 UTC
Post by peul
altrimenti potresti cercare un erpice a rete/rete livellante da usare al
traino a fine inverno...
in questo modo i lombrichi contribuirebbero al top dressing
Stai parlando di questa, nome vulgaris di qua dal Po "erpaghina" ?
http://tinyurl.com/y2p24z
--
Fabbrogiovanni
Fabbrogiovanni
2007-01-10 12:39:15 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Stai parlando di questa, nome vulgaris di qua dal Po "erpaghina" ?
http://tinyurl.com/y2p24z
Vedo che il link manda alla pagina completa, pregasi osservare l'attrezzo in
basso a sinistra, ERPICE.
--
Fabbrogiovanni
peul
2007-01-10 13:23:03 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Stai parlando di questa, nome vulgaris di qua dal Po "erpaghina" ?
http://tinyurl.com/y2p24z
quella classica coi denti di ghisa e gli anelli in ferro ;-)

se ne trova una molto vecchia e leggera (quelle che usavano col cavallo)
forse anche sì... ma dopo dovà trovare anche l'apposito rullo di granito o
di legno ;-)

ma io intendevo una cosa, concettualmente simile, ma più leggera e moderna

http://www.agricenter.it/servizi/rigenerazione.htm

prime due foto dopo il punto 7 del capitolato

ciao
peul


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
didy
2007-01-10 14:03:09 UTC
Post by peul
lame elicoidali per tagliare basso e spazzolone sul fronte per sollevare
l'erba e "spianare"
eventuali asperità
non so se faccia al caso mio: la superficie a prato non è tutta piana, vi
sono svariate pendenze...

grazie : )

didy
puzziker
2007-01-10 21:59:18 UTC
Post by didy
Post by puzziker
i casi sono due, o hai un senso delle dimensioni paragonabili a quello
dei pescatori o ti ritrovi coi vermoni di dune! :D
dopo verifico col metro/centimetro : ) Cmq 10 cm non è che siano chissà
quanti... Le motte delle talpe arrivano anche a 30
sulle talpe concordo, sui lombrichi forse faccio poco testo perchè
vivo in zona tutt'altro che umida. (ma 10 cm poprio non li ho mai
visti neanche nel parco
Post by didy
Post by puzziker
come dicevo altrove prova a drenare meglio le zone più umide (a tutto
vantaggio anche dell'erba) con sabbia se basta o creando scarichi
sotterranei con ghiaia. così facendo,
ma sai che significa? Dovrei 'rielaborare' il prato in numerosi punti... mi
vien male al solo pensiero 8 [
beh, ovvimente non occorre farlo subito ovunque, solo nelle zone più
umide. considera che se ti capita, per dire, una primavera
eccezionalmente piovosa rischi che l'erba abbia a soffrire molto più
per uno scarso drenaggio che per lo spiaccicamento dei mucchietti.
ad es. in inghilterra i campi da golf e da cricket vengono 'sabbiati'
leggermente con cadenza regolarissima, ma lì di norma il terreno è
argilloso e le precipitazioni pressochè continue.
Post by didy
tra l'altro, se vedrai di aver
Post by puzziker
fatto un disastro spiaccicando i mucchi potrai risolvere nei punti più
critici potrai sciogliere il paciocco semplicemente innaffiando.
altro lavoraccio che andrebbe a scapito dell'erba. Piuttosto sarebbe meglio
spazzolarlo prima dello sfalcio, allora...
diamine, ma che c'e' sotto quest'erba se non puoi darci neppure
un'innaffiata? (sul lavoraccio invece ti capisco e non discuto :))
Post by didy
Post by puzziker
puoi anche alzare leggermente l'altezza del taglio (magari una volta
sì ed una no, se sfalci spesso): non avrai lo spiaccicamento totale
dei cumuli ma probabilmente li spianerai un po' risolvendo il problema
per il taglio successivo.
anche questa soluzione va a scapito dell'erba: tagliando spesso il prato è
bello compatto. Diversamente farebbero capolino alcune infestanti che non
tollerano lo sfalcio continuo
vero, ma non ti consiglio di tagliar meno spesso, solo di alternare un
taglio basso ad uno un po' più alto (supponendo che sfalci una - due
volte a settimana a seconda del periodo, secondo la regola del vero
'lawn' all'inglese)
Post by didy
completamente no, si tratterrà solo di limitarlo. Mi sta bene un mucchietto
qui e là, ma non interi villaggi ; )
ma come, potresti metter su un parco a tema dedicato al lombrico
gigante! :)

ciao ciao :)
puzziker
2007-01-10 22:05:56 UTC
Post by puzziker
vivo in zona tutt'altro che umida. (ma 10 cm poprio non li ho mai
visti neanche nel parco
mi son mangiata un pezzotto '...parco dei laghi di avigliana, l'area
umida più occidentale d'italia'

:)
Kurt Fleißig
2007-01-11 17:57:33 UTC
"puzziker" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...
....
Post by puzziker
sulle talpe concordo, sui lombrichi forse faccio poco testo perchè
vivo in zona tutt'altro che umida. (ma 10 cm poprio non li ho mai
visti neanche nel parco
.....

E anche di più, fino ai venti, qui da me, e con la circonferenza di un
mignolo. Ma si tratta di fenomeni di gigantismo che ho verificato presenti
soltanto da circa cinque anni a questa parte, con il progressivo avvento di
una certa media desertificazione.

Sono in pianura padana, zona di riporto fluviale, terra grassa, insomma, ma
da quando le precipitazioni, negli ultimi anni, si sono diradate nel tempo e
concentrate in pochi episodi molto intensi, ho notato che il manto erboso,
pur non variando quanto alle solite specie botaniche, si è fatto meno fitto
ed ha assunto la forma a cespi o cespugli in due casi estremi: quando c'è
aridità e quando c'è troppa e prolungata abbondanza d'acqua o per ristagno
di pioggia o a causa di condensa da nebbie eccessivamente umide. In
concomitanza con tutto ciò l'affioramento occasionale dei lombrichi è andato
sempre più riducendosi (per questo mi pare assurdo l'intervento che ha
iniziato il thread), e questi anellidi si sono ingigantiti, probabilmente
perché quelli più grossi possono andare a maggiori profondità senza morire
imprigionati negli strati più alti del terreno divenuto come terracotta,
quando il sole picchia come un maglio tra luglio e agosto. In questi mesi,
talvolta alcuni sforano per raggiungere fonti d'acqua e vi annegano dentro.
Le uniche isole in cui possono ancora vivere serenamente, di solito, sono i
compostoi costruiti con una certa razionalità scientifica.
didy
2007-01-11 18:02:29 UTC
Post by Kurt Fleißig
Sono in pianura padana,
pure io in padianaland...

didy
puzziker
2007-01-12 14:50:29 UTC
On Thu, 11 Jan 2007 18:57:33 +0100, "Kurt Fleißig"
Post by Kurt Fleißig
....
Post by puzziker
sulle talpe concordo, sui lombrichi forse faccio poco testo perchè
vivo in zona tutt'altro che umida. (ma 10 cm poprio non li ho mai
visti neanche nel parco
E anche di più, fino ai venti, qui da me, e con la circonferenza di un
mignolo. Ma si tratta di fenomeni di gigantismo che ho verificato presenti
soltanto da circa cinque anni a questa parte, con il progressivo avvento di
una certa media desertificazione.
aspetta, io parlavo dei mucchietti che creano!
i lombrichi delle dimensioni che dici tu li ho anch'io , ma nessuno fa
mucchietti più alti di un 5 cm (quando proprio si danno alla pazza
gioia e fanno indigestione)
Post by Kurt Fleißig
Sono in pianura padana, zona di riporto fluviale, terra grassa, insomma, ma
da quando le precipitazioni, negli ultimi anni, si sono diradate nel tempo e
concentrate in pochi episodi molto intensi, ho notato che il manto erboso,
pur non variando quanto alle solite specie botaniche, si è fatto meno fitto
ed ha assunto la forma a cespi o cespugli in due casi estremi: quando c'è
aridità e quando c'è troppa e prolungata abbondanza d'acqua o per ristagno
di pioggia o a causa di condensa da nebbie eccessivamente umide.
pensa che io sto in zona con terra sabbiosa e sassosa (da vigna,
direi) e piove sempre meno: generalmente brevissime e inutili
pioggerelline o acquazzoni devastanti ed altrettanto inutili ai fini
irrigui :(

ciao :)
l***@gmail.com
2007-01-15 09:17:06 UTC
...visto che nessuno aveva ancora postato una foto dei famosi
mucchietti, questo weekend ho fatto una foto del mio "prato" (passatemi
il termine) Loading Image... , mentre qui c'e' uno
dei "mucchietti" Loading Image... ; pero'non mi sono
portato il metro per misurare 8-) .
L'unico "problema" che danno per ora e' che bisogna mettere gli stivali
per andare nel prato...

Lacar.
Post by didy
Post by puzziker
i casi sono due, o hai un senso delle dimensioni paragonabili a quello
dei pescatori o ti ritrovi coi vermoni di dune! :D
dopo verifico col metro/centimetro : ) Cmq 10 cm non è che siano chissà
quanti... Le motte delle talpe arrivano anche a 30
Post by puzziker
guarda, se puo' esserti di parziale consolazione l'attività delle
bestiaccine non è così alacre in tutte le stagioni.
come dicevo altrove prova a drenare meglio le zone più umide (a tutto
vantaggio anche dell'erba) con sabbia se basta o creando scarichi
sotterranei con ghiaia. così facendo,
ma sai che significa? Dovrei 'rielaborare' il prato in numerosi punti... mi
vien male al solo pensiero 8 [
tra l'altro, se vedrai di aver
Post by puzziker
fatto un disastro spiaccicando i mucchi potrai risolvere nei punti più
critici potrai sciogliere il paciocco semplicemente innaffiando.
altro lavoraccio che andrebbe a scapito dell'erba. Piuttosto sarebbe meglio
spazzolarlo prima dello sfalcio, allora...
Post by puzziker
puoi anche alzare leggermente l'altezza del taglio (magari una volta
sì ed una no, se sfalci spesso): non avrai lo spiaccicamento totale
dei cumuli ma probabilmente li spianerai un po' risolvendo il problema
per il taglio successivo.
anche questa soluzione va a scapito dell'erba: tagliando spesso il prato è
bello compatto. Diversamente farebbero capolino alcune infestanti che non
tollerano lo sfalcio continuo
Post by puzziker
capisco eccome, ma imho eliminarlo completamente ne comporterebbe
altri peggiori.
completamente no, si tratterrà solo di limitarlo. Mi sta bene un mucchietto
qui e là, ma non interi villaggi ; )
ciao : )
didy